07/11/2018

Buone notizie per il settore arredo. La legge di bilancio 2019 ha prorogato anche per il prossimo anno il bonus mobili ed elettrodomestici. Si tratta di una detrazione del 50% per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici in classe A o A+ per un importo massimo di 10.000 euro

Il bonus mobili ed elettrodomestici 2019 sarà legato al bonus ristrutturazioni e spetterà solo se i lavori di ristrutturazione sono iniziati a partire dal 1º gennaio 2018 in poi.

Per poter usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici 2019 bisogna adempiere una serie di requisiti. In primis per avere l'agevolazione è indispensabile realizzare una ristrutturazione edilizia, e usufruire della relativa detrazione, sia su singole unità immobiliari, sia su parti comuni di edifici, sempre residenziali

La detrazione per il bonus mobili ed elettrodomestici 2019 spetta anche quando i beni acquistati sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile. Tra i requisiti per ottenere il bonus mobili ed elettrodomestici 2019 è necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni. Non è fondamentale, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile.

Un altro requisito fondamentale per poter beneficiare dello sconto previsto dal bonus mobili ed elettrodomestici è che i lavori di ristrutturazione effettuati non dovranno modificare le dimensioni originarie dell’immobile.

Per avere la detrazione del bonus mobili ed elettrodomestici 2019 occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito. Se il pagamento è disposto con bonifico, non è necessario utilizzare quello (soggetto a ritenuta) appositamente predisposto da banche e Poste S.p.a. per le spese di ristrutturazione edilizia.

Per poter usufurire del bonus mobili ed elettrodomestici sul bonifico parlante bisogna indicare:

  • causale del versamento relativa ai lavori di ristrutturazione
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • numero di partita Iva o codice fiscale del soggetto del venditore o del produttore

La causale del bonifico parlante per il bonus mobili ed elettrodomestici deve essere la seguente "Spese per arredi o elettrodomestici ai sensi dell art. 16, comma 2, DL 63/2013". Pagamento della fattura n XY del giorno/mese/anno".

Il bonus mobili ed elettrodomestici si può usufruire per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A e A+ destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

SI può usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici anche perl'acquisto di forni(di classe energetica A), frigoriferi (uguale o superiore alla classe energetica A+).

Il bonus mobili ed elettrodomestici vale anche per l'acquisto di una caldaia, perché la sostituzione della caldaia rientra tra gli interventi di “manutenzione straordinaria”. E’ necessario, comunque, che ci sia un risparmio energetico rispetto alla situazione preesistente. Niente da fare per il televisore. Con la normativa vigente non si può, né si potrà usufurire del bonus mobili ed elettrodomestici per l'acquisto di un televisore.


Iscriviti alla Newsletter

Rimani connesso con Immobiliare Frigerio per novità e tanto altro!